Home ..::.. Guide e Tutorial ..::.. Errori comuni dei client di posta elettronica

Errori comuni dei client di posta elettronica

Al giorno d’oggi chiunque ( o quasi ) ha almeno una casella di posta elettronica. Con l’avvento di smartphone e tablet poi, l’utilizzo di questo mezzo di comunicazione è cresciuto a dismisura, e risulta essere il più diffuso nel mondo lavorativo.

Qualunque dispositivo usiamo per consultare la posta elettronica, si avvale di determinati programmi – denominati “client”, quali ad esempio Microsoft Outlook, Outlook Express, Windows Live Mail,  Thunderbird, Incredimail, Evolution, Pegasus Mail per citarne alcuni – per ricevere, inviare e gestire in generale i propri messaggi ( a meno che non si adoperi la webmail ); indipendentemente dal programma usato, durante la configurazione dell’account o durante il suo utilizzo è possibile incappare in alcuni errori.

Errori più comuni in fase di configurazione di una casella email

Attenzione: qui di seguito riporto gli errori più comuni; ne esistono moltissimi altri ma si tratta di errori più tecnici e specifici da poter analizzare in un articolo generico come questo.

Errore:

Impossibile inviare il messaggio. Uno dei destinatari non è stato accettato dal server. L’indirizzo di posta elettronica non accettato è “casella@dominio.it”. Oggetto ‘oggetto’, Account: ‘nome account’, Server: ‘smtp.email.it’, Protocollo: SMTP, Risposta del server: ’553 5.7.1 <casella@email.it>: Sender address rejected: not logged in‘, Porta: 25, Protezione (SSL): No, Errore del server: 553, Numero di errore: 0x800CCC79

Soluzione:

Abilita l’autenticazione del server della posta in uscita. Il server SMTP di email.it richiede che l’utente si autentifichi, questo perche’? Per tutelare i propri utenti e per impedire fenomeni di spam e conseguenti inserimenti degli stessi server SMTP nelle varie black list internazionali, e’necessario utilizzare le proprie credenziali di accesso per poter utilizzare il server di posta in uscita.

Errore:

Impossibile connettersi al server. Oggetto ‘oggetto’, Account: ‘imapmail.email.it’, Server: ‘smtp.emaill.it’, Protocollo: SMTP, Porta: 25, Protezione (SSL): No, Errore socket: 10060, Numero di errore: 0x800CCC0E

Soluzione:

Spesso si sbaglia a digitare qualche impostazione dell’account. In questo caso si e’ inserito smtp.emaill.it e non come corretto smtp.email.it (altre volte si scrive stmp al posto di smtp).
Verificate quindi di aver digitato correttamente tutte le impostazioni dell’account, seguendo sempre il relativo tutorial.

Errore:

Impossibile Connettersi Al Server. Account: ‘nome account’, Server: ‘smtp.email.it’, Protocollo: SMTP, Porta: 25, Protezione (SSL): Sì, Errore Socket: 10060, Numero Di Errore: 0x800CCC0E ”

Soluzione:

Spesso i nostri antivirus firewall impediscono al programma di posta di accedere ad internet. Accorgersene non e’ semplice,  anche perche’ spesso l’errore visualizzato dal programma puo’ variare anche se effettivamente il problema e’ realmente questo.
La prova piu’ semplice e veloce, senza dubbio, e’ quella di disattivare completamente eventuali antivirus e firewall e provare subito ad inviare e ricevere la posta. Se riuscite ad inviare, significa che e’ realmente uno dei due applicativi a bloccare l’accesso ad internet. E’ quindi necessario entrare nelle opzioni dei due applicativi ed agire di conseguenza, ovvero permettere al programma di posta di accedere ad internet (in particolare per il firewall verificare che non blocchi le porte standard di comunicazione 25, 110, 143, 993, 995).

Seconda parte: interpretare i messaggi di errore ricevuti quando inviamo una email

Come dicevo poco sopra, nell’uso quotidiano della posta elettronica può capitare di ricevere una email di errore subito dopo aver spedito un messaggio; questa email contiene la causa del mancato invio, contenente la dicitura “Delivery message notification
Questi messaggi si assomigliano un po’ tutti, in quanto tutti indicano comunque la stessa cosa – il mancato invio del messaggio – pertanto qui di seguito indicherò i principali

Messaggio:

Il server che gestisce l’indirizzo email di destinazione, ha respinto il messaggio con la seguente motivazione:

<utente@dominio.it>: host mail.dominio.it[11.22.33.44] said: 550 5.1.1

<utente@dominio.it> User unknown; rejecting (in reply to RCPT TO command)

Significato:

Non e’ stato possibile recapitare il messaggio poiche’ la casella di destinazione non esiste (e’ sconosciuta). Verifica che l’indirizzo in tuo possesso sia corretto. In grassetto le parti salienti dell’errore.

Messaggio:

Il server che gestisce l’indirizzo email di destinazione, ha respinto il messaggio con la seguente motivazione:

<utente@dominio.it>: host mx.dominio.it[11.22.33.44] said: 554 delivery
error: This user doesn’t have a dominio.it account (utente@dominio.it)
(in reply to end of DATA command)

Significato:

In questo caso il server destinatario ti avverte che non e’ stato possibile recapitare il messaggio poiche’ non esiste una casella appartenente a quel dominio, e quindi non e’ possibile recapitare il messaggio. Verifica che l’indirizzo in tuo possesso sia corretto. In grassetto le parti salienti dell’errore.

Messaggio:

Il server che gestisce l’indirizzo email di destinazione, ha respinto il messaggio con la seguente motivazione:

<utente@dominio.it>: host mx.dominio.it[11.22.33.44] said: 550
Requested action not taken: mailbox unavailable (in reply to RCPT TO
command)

Significato:

Simile all’errore precedente, ovvero non e’ stato possibile recapitare il messaggio poiche’ la casella di destinazione non e’ disponibile. Questo puo’ essere causato da un momentaneo malfunzionamento del server di destinazione (quindi la casella è momentaneamente non raggiungibile), oppure puo’ essere un errore permanente (non esiste proprio). Verifica che l’indirizzo in tuo possesso sia corretto. In grassetto le parti salienti dell’errore.

Messaggio:

Il server che gestisce l’indirizzo email di destinazione, ha respinto il messaggio con la seguente motivazione:

<utente@dominio.it>: Host or domain name not found. Name service error for
name=dominio.it type=A: Host not found

Significato:

Questa volta e’ possibile che l’utente abbia sbagliato a digitare il dominio della casella di destinazione, oppure il nome della casella stessa. Il server ti avverte che non ha potuto trovare o il dominio oppure la casella del dominio. Verifica quindi di aver digitato correttamente username e dominio della casella di posta ( magari hai scritto marrio.rossi@email.it oppure mario.rossi@emai.it ). In grassetto le parti salienti dell’errore.

Messaggio:

Il server che gestisce l’indirizzo email di destinazione, ha respinto il messaggio con la seguente motivazione:

Remote MTA mx.dominio.it: SMTP diagnostic: 550 RCPT
TO:<utente@dominio.it> Mailbox disk quota exceeded

Significato:

In questo caso non e’ stato possibile recapitare il messaggio perche’ la casella di destinazione non ha spazio sufficiente per contenere nuovi messaggi. In grassetto le parti salienti dell’errore.

Messaggio:

Il server che gestisce l’indirizzo email di destinazione, ha respinto il messaggio con la seguente motivazione:

‘utente’ 19/01/2010 11.12
554 5.7.1 Service unavailable; Client host [11.22.33.44] blocked using cbl.abuseat.org; Blocked – see

http://cbl.abuseat.org/lookup.cgi?ip=11.22.33.44

Significato:

La motivazione per la quale non è stato possibile recapitare il messaggio è data dal fatto che il server di destinazione ha ritenuto il messaggio in questione un potenziale messaggio di spam poichè proveniente da un IP inserito in una black list internazionale. Purtroppo in questi casi non si può fare molto (soprattutto lato mittente). Il mittente può provare a scollegarsi da internet e ricollegarsi nuovamente, sperando che il proprio fornitore di connettività gli assegni un nuovo indirizzo IP e quindi sperare che il nuovo IP non compaia nuovamente nella black list internazionale.

Messaggio:

Il server che gestisce l’indirizzo email di destinazione, ha respinto il messaggio con la seguente motivazione:

<utente@dominio.it>: host
mail.dominio.it[11.22.33.44] said: 554 Your email is considered spam (7.00 spam-hits) (in reply to endof DATA command)

Significato:

Questo messaggio indica che il server di destinazione ha ricevuto il messaggio, l’ha analizzato tramite i propri sistemi antispam, e l’ha ritenuto un potenziale messaggio di spam e quindi l’ha scartato. Consiglio: elimina i link e le immagini contenute nella tua email ,probabilmente basterà a risolvere il problema

Spero che vi sia stato utile

http://areariservata.mkt360.it/aff.php?aff=004

About Michele

Appassionato di Web, news e "nerdate" varie, ho studiato informatica all'istituto J.C. Maxwell di Nichelino (TO).Mi piace spulciare quà e là per scrivere guide e tutorial che possono servire alle persone comuni - non nerd e geek estremi - nella vita "online" di tutti i giorni. Sono anche un player: in passato ho amato infinitamente Super Mario Bros, Sonic e Crash Bandicoot, oggi prediligo giochi MMORPG e RPG